Un plauso al compagno Mussi

Compagno Mussi,
Lei che lascia il partito demografico perché si sente troppo di sinistra, lo spiega a me e magari anche agli altri italiani perché ha siglato un accordo di intesa con Microsoft Italia, mettendo da parte per l’ennesima volta la concorrenza, il libero mercato, l’innovazione, la libertà degli utenti, il risparmio sui conti pubblici, la formazione dei giovani che garantisca la crescita del paese?

Una volta almeno i comunisti o quelli che stavano seduti lì intorno erano contro le multinazionali, che non era il massimo ma come minimo certe porcherie rimanevano alla larga.

Informazioni complete e il comunicato di Assoli su gnuvox.

 

UPDATE!: L’Associazione Software Libero surclassa la miserabile offerta di Microsoft e rilancia al governo! Ora cosa succederà?

Pubblicato da

Stefano Costa

Archaeologist, I study the Late Antique and Early Medieval/Byzantine period on the northern side of the Mediterranean, focusing on pottery usage patterns. I'm also involved in open source and open knowledge communities, like OSGeo, the IOSA project and the Open Knowledge Foundation.

Rispondi