Libri letti prima dell’anno duemilaotto

Da questa data indietro la lista è incompleta. Ma comunque nel 2008 ho ripreso effettivamente a leggere molto di più.

2007

  • Philip Pullman, La bussola d’oro, La lama sottile, Il cannocchiale d’ambra (His Dark Materials)
  • Jacques Le Goff, L’immaginario medievale
  • David Leavitt, L’uomo che sapeva troppo
  • Amin Maalouf, Le crociate viste dagli Arabi
  • Kary Mullis, Ballando nudi nel campo della mente

2006

  • G. Rizzolatti, C. Sinigaglia, So quel che fai
  • Paul K. Feyerabend, Contro il metodo
  • Lawrence Lessig, Il futuro delle idee
  • Richard P. Feynman, Sei pezzi facili

2005

  • Karl R. Popper, Miseria dello storicismo
  • Richard Peyer, Viaggiare nel Medioevo

Pubblicato da

Stefano Costa

Archaeologist, I study the Late Antique and Early Medieval/Byzantine period on the northern side of the Mediterranean, focusing on pottery usage patterns. I'm also involved in open source and open knowledge communities, like OSGeo, the IOSA project and the Open Knowledge Foundation.

Rispondi