I libri che ho letto nel 2020

Anche quest’anno niente classifiche e niente recensioni ‒ solo qualche commento. Lo sapete tutti, il 2020 è stato segnato dalla pandemia e come tanti ho passato molto più tempo senza poter uscire. Ho letto un po’ più dello scorso anno, per quel che conta la quantità. Michele Ainis, Demofollia Una raccolta di saggi, complessivamente un… Continua a leggere I libri che ho letto nel 2020

Pubblicato
Etichettato come Libri Taggato

I libri che ho letto nel 2019

Come tradizione, anche questo 2020 il primo articolo che scrivo è dedicato ai libri che ho letto l’anno prima. Questo anche se i libri son pochi e anche se là fuori le cose vanno piuttosto male, perché i libri sono importanti e perché ci sono alcun* affezionat* che immagino in trepidante attesa. Lo scorso anno… Continua a leggere I libri che ho letto nel 2019

Pubblicato
Etichettato come Libri Taggato

I libri che ho letto nel 2018

A hard-to-understand checkerboard of sorts with numbers on it, some crossed out

Nel 2018 ho fatto una scelta piuttosto originale per guidare le mie letture: ho recuperato a casa dei miei genitori un pacco di libri rimasti impilati negli ultimi anni, generalmente arrivati in regalo, che per qualche motivo non mi ero mai portato via. Libri che non avevo letto, ecco. Libri che avevo dimenticato di leggere.… Continua a leggere I libri che ho letto nel 2018

I libri che ho letto nel 2016

nor

Diciamo subito che nel 2016 ho letto poco e male, e diamo la responsabilità al fatto che nella prima parte dell’anno invece ho scritto un po’ (abbastanza da concludere la mia tesi di dottorato, tanto per capirci), mentre nella seconda parte dell’anno ho dedicato del tempo allo studio per un concorso (che poi è andato… Continua a leggere I libri che ho letto nel 2016

Pubblicato
Etichettato come Libri Taggato

I libri che ho letto nel 2015

Come ogni anno faccio un elenco dei libri che ho letto, senza classifiche perché sono un esercizio abbastanza penoso e, per il 2015, anche perché ho avuto la fortuna di leggere quasi esclusivamente cose bellissime. Ve li presento quindi in ordine di lettura, aiutandomi con le stupidissime frasi che ho scritto su Twitter mentre li… Continua a leggere I libri che ho letto nel 2015

William Gibson, archaeologist

Earlier this year, in cold January morning commutes, I finally read William Gibson’s masterpiece trilogy. If you know me personally, this may sound ironic, because I dig geek culture quite a bit. Still, I’m a slow reader and I never had a chance to read the three books before. Which was good, actually, because I… Continua a leggere William Gibson, archaeologist

L’archeologa. Un topos narrativo piccolo e schifoso

Sembra che a due famosi autori italiani sia piaciuto specificare che la coprotagonista femminile di un loro lavoro è laureata in archeologia. Detta così non c’è niente di male, ma in effetti non mi piace. Che la pop fiction italiana sia in stato comatoso non sono io a dirlo, ma lo ripeto volentieri, come preambolo.… Continua a leggere L’archeologa. Un topos narrativo piccolo e schifoso

Libri che ho letto nel 2014

Nel 2014 ho letto veramente poco. Un elenco abbastanza stringato: La prosivendola, Daniel Pennac Alta fedeltà, Nick Hornby Il gioco grande del potere, Sandra Bonsanti Per questo ho vissuto, Sami Modiano È il tuo giorno, Billy Lynn, Ben Fountain Baudolino, Umberto Eco L’armata dei sonnambuli, Wu Ming Archaeology stuff: In small things forgotten, Jim Deetz… Continua a leggere Libri che ho letto nel 2014

Pubblicato
Etichettato come Libri Taggato

Introducing the Nobel Prize in Literature Index

I have been thinking about my own ignorance in culture recently, questioning my self-perception as an intellectual. A good example of this is how many Nobel laureates in Literature I have never bothered to read at all. In some cases books were only assignments in highschool, but I think that counts as education after all.… Continua a leggere Introducing the Nobel Prize in Literature Index