Libri letti prima dell’anno duemilaotto

Da questa data indietro la lista è incompleta. Ma comunque nel 2008 ho ripreso effettivamente a leggere molto di più.

2007

  • Philip Pullman, La bussola d’oro, La lama sottile, Il cannocchiale d’ambra (His Dark Materials)
  • Jacques Le Goff, L’immaginario medievale
  • David Leavitt, L’uomo che sapeva troppo
  • Amin Maalouf, Le crociate viste dagli Arabi
  • Kary Mullis, Ballando nudi nel campo della mente

2006

  • G. Rizzolatti, C. Sinigaglia, So quel che fai
  • Paul K. Feyerabend, Contro il metodo
  • Lawrence Lessig, Il futuro delle idee
  • Richard P. Feynman, Sei pezzi facili

2005

  • Karl R. Popper, Miseria dello storicismo
  • Richard Peyer, Viaggiare nel Medioevo